La Manifestazione ha antiche radici ed è legata alla festa del crocifisso. Dell’ antica tradizione religiosa, nel corso degli anni, si perse la pratica che riprese poi modificata nel 1974 grazie all’iniziativa di alcuni cittadini.
Inizialmente consisteva in un unico storico corteo e solo col passare degli anni sono sorti i tre attuali Rioni (Badia, Osteria e Pedicino), corrispondenti a tre precise zone storiche del paese.

La Manifestazione si apre in notturna con la consegna delle chiavi al priore della città, al quale è affidato simbolicamente il potere della città, seguita dalla santa messa. Nelle serate successive si svolgono le suggestive sfilate storiche dei tre Rioni lungo le vie cittadine, rese ancora più spettacolari da scene e giochi di luci e fuochi; i cerimoniali medievali, ripristinati nella loro solennità originaria, quali i bandi di sfida, l’investitura dei cavalieri ed il loro giuramento di fedeltà al Rione per il quale gareggeranno; la corsa alla fiaccolata ed i giochi popolari.

Culmine della manifestazione è la prima domenica di settembre, durante la quale si svolgono gli eventi più significativi: la sfilata, spettacolo di grande emozione, nella quale ognuno dei tre Rioni da vita a scene ed episodi dell’epoca medievale (XII e XIII sec.), e la giostra, l’appassionante sfida tra i cavalieri per la conquista del Palio.

Un ruolo particolare riveste l’antico centro storico, che per la sua struttura architettonica si configura quale sede ideale per lo svolgimento di festeggiamenti e divertimenti vari (gare, mostre, danze, spettacoli, ecc. …).
A conferire all’atmosfera festosa una nota di serena convivialità vi sono, nelle ore serali e per tutta la durata della festa, le tipiche taverne con la loro genuina gastronomia. 

Fonte: www.paliodivalfabbrica.com